Thien Nhan & Friends per la cura dei bambini con anomalie genitali

Esperti urologi di fama internazionale provenienti da tutta la penisola compongono l’equipe italiana guidata da Roberto De Castro che ogni anno si reca in Vietnam per sottoporre a delicatissimi interventi chirurgici i bambini vietnamiti affetti da anomalie dei genitali.
Hanoi, Da Nang, Ho Chi Minh City sono le tre città vietnamite che ogni anno accolgono per diverse settimane l’equipe di esperti, e consegnano nelle mani del Dottor Roberto De Castro e dei suoi abili collaboratori i bambini affetti dalle più varie e severe malformazioni genitali.

Roberto De Castro, salentino, chirurgo specialista in urologia pediatrica di fama internazionale, ex primario di Chirurgia pediatrica dell’Ospedale Maggiore di Bologna, di Urologia pediatrica al «King Faisal Hospital» di Riyadh e di altri prestigiosi nosocomi del pianeta, è uno dei pochi medici al mondo a poter intervenire su malattie così delicate e invalidanti, di cui poco si parla.
Dal 2011 è a capo insieme a dei benefattori americani e vietnamiti alla Thien Nhan & Friends, un’associazione di volontariato che promuove l’assistenza chirurgica pediatrica a favore dei bambini affetti da gravi malattie congenite o da esiti di incidenti dell’apparato genitale e urinario.
Associazione che deve il suo nome al piccolo Thien Nhan, bambino vietnamita tra i primi al mondo ad aver beneficiato della falloplastica ricostruttiva, tecnica pionieristica che Roberto De Castro mette a disposizione a pazienti di tutto il globo, dal Vietnam al Bangladesh, realtà con i cui collabora assiduamente.

Thien Nhan, che significa “Bella Persona”, è stato infatti trovato ancora neonato da un gruppo di monaci in una foresta del centro del Vietnam insanguinato e morente, sbranato dagli animali, senza una gamba e senza tutti gli organi genitali.
Commosso da questa incredibile storia, Greig Craft, americano, Presidente della ONG AIPF – Asia Injury Prevention Foundation – decise di conoscere e sostenere questo bimbo, che era stato già adottato dalla meravigliosa Mai Anh Tran.
Alla ricerca di chirurghi capaci di intervenire in questo campo, Greig Craft e sua moglie Na Huong entrarono in contatto con Roberto De Castro noto proprio per avere sviluppato la falloplastica, pioneristica tecnica di ricostruzione di genitali maschili in età infantile.
De Castro accolse l’invito ad operare il piccolo Thien Nhan.
Non appena si diffusero le notizie del successo dell’intervento ricostruttivo, numerose famiglie in tutto il Vietnam si sono rivolte a Greig Craft per chiedere aiuto per i loro bambini. Fu così che nel 2011 Greig Craft, Na Huong, Mai Anh Tran e Roberto De Castro arrivarono alla decisione di realizzare un programma specifico di interventi, il Thien Nhan & Friends, con l’obiettivo di dare a bambini e bambine affetti da patologie dell’apparato genitale la speranza di una vita dignitosa.
Le malformazioni e le anomalie genitali, per i bambini che ne nascono affetti e per le loro famiglie rappresentano un gravissimo problema di salute con evidenti ripercussioni psicologiche e sociali.

“Gli interventi chirurgici realizzati hanno dato una speranza di vita dignitosa, senza vergogna e senza dolore ad un grande numero di bambini che difficilmente avrebbero potuto avere accesso ai trattamenti chirurgici necessari’’ – spiega la Dottoressa Irene Paraboschi, specializzanda presso la Chirurgia dell’Ospedale Pediatrico Gaslini, che ha avuto modo di prendere parte all’ultima missione di volontariato.
Grazie alla stretta collaborazione dei chirurghi italiani provenienti da ospedali di eccellenza del nostro territorio, da Torino a Roma per passare da Rimini, centinaia di bambini vengono visitati ogni anno e altrettanti vengono sottoposti ad interventi chirurgici altrimenti a loro inaccessibili.
Si tratta di interventi lunghi e meticolosi, gravati da un alto tasso di complicanze anche in Italia, che possono essere realizzati soltanto da un’equipe davvero affiatata che mette insieme esperti del calibro del Dottor Emilio Merlini, dell’Ospedale infantile Regina Margherita di Torino, della Dottoressa Simona Gerocarni Nappo dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma e della dottoressa Gabriella Pelusi, della Chirurgia pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini.
Insomma, l’eccellenza italiana per promuovere la solidarietà e trasmettere il nostro bagaglio di conoscenze anche all’estero.